BANDO 2023

350.000 € per il territorio

Hai tempo fino al 31/12/2022 ore 23.59 per inviare la tua richiesta via pec all’indirizzo pecfondazionemarmo@pec.it oppure via RaR all’indirizzo Fondazione Marmo Onlus, Viale XX Settembre 118, 54033 Carrara (MS) indicando in oggetto “BANDO 2023”.

Prima di compilare la modulistica (Allegati A e B) predi visione del Bando e dell’introduzione.

N.B. I costi da inserire nel piano economico si intendono comprensivi di IVA e altri oneri accessori.

I CONTRIBUTI APPROVATI SARANNO COMUNICATI AI BENEFICIARI ENTRO IL 06/03/2023 TRAMITE E-MAIL, ALL’INDIRIZZO REFERENTE INDICATO NEL MODULO DI PRESENTAZIONE RICHIESTA,

I PASSI PER RICHIEDERE CONTRIBUTI

  • 1

    Presentazione della richiesta

    1. Scarica il testo del bando e leggi attentamente le condizioni
    2. Scegli il settore di pertinenza: ogni richiesta può essere presentata su UNA SOLA linea di intervento (vedi schema sottostante)
    3. Scarica il form e compilalo in ogni sua parte seguendo le istruzioni presenti
    4. Invia la tua richiesta all’indirizzo: pecfondazionemarmo@pec.it entro il termine indicato

    N.B. Non saranno accettate le richieste:
    • non conformi ai criteri indicati
    • non compilate correttamente
    • trasmesse oltre i termini previsti o con modalità diverse

  • 2

    Vaglio ed eventuale emissione

    1. Verifica ammissibilità
    2. Verifica pertinenza di settore
    3. Valutazione impatto e beneficiari
    4. Pubblicazione graduatoria e trasmissione lettera di concessione contributo entro il 06/03/2023

    Richiesta anticipo contributo:
    È possibile richiedere un anticipo di contributo (fino ad un massimo dell’80% dell’importo approvato) dietro presentazione dichiarazione di avvio attività nella necessità di sostenere le spese urgenti

  • 3

    Saldo contributo

    1. Presentazione di rendicontazione delle spese e relazione finale sull’attività svolta (comprensiva di almeno 3 immagini relative all’attività/progetto) per l’erogazione del saldo del contributo approvato
    2. La rendicontazione e la documentazione accessoria devono essere trasmesse tassativamente all’indirizzo: pecfondazionemarmo@pec.it entro il 30/11/2023: trascorso quel termine il contributo decade automaticamente senza bisogno di ulteriori comunicazioni
    3. Verifica della documentazione di rendicontazione ed erogazione del saldo contributo entro il 31/12/2023

Proroga:

  • È possibile richiedere una proroga allo svolgimento del progetto/attività: questa deve pervenire tassativamente entro il 01/09/2023 ed addurre le motivazioni della richiesta
  • La richiesta di proroga verrà valutata dal CdA ed approvata o respinta entro il 30/09/2023

Decadenza/rimborso contributo:

  • Il contributo, senza ulteriori comunicazioni, decade se non rendicontato entro i termini previsti
  • Il contributo eventualmente anticipato deve essere restituito nel caso la rendicontazione non rispetti quanto indicato nel budget presentato in richiesta

I 4 Settori Prioritari di Intervento

La filantropia strategica della Fondazione Marmo mira a sostenere non un singolo progetto, ma una serie di interventi di valore, coerenti, sinergici e capaci di innescare processi di cambiamento positivo.

Per massimizzare l’efficacia dei propri interventi e in coerenza con gli scopi statutari, la Fondazione ha deliberato di focalizzare la propria azione su 4 Settori Prioritari di intervento, che identificano le questioni e gli ambiti considerati di assoluto rilievo e di valenza strategica per la realizzazione degli obiettivi.

Ai Settori Prioritari di intervento è destinato da Regolamento il 70% delle risorse disponibili.

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Siamo al fianco di scuola e studenti per lo sviluppo del capitale umano e la crescita della nostra comunità
Incentiviamo e realizziamo progetti di potenziamento dell’offerta formativa e per la creazione di opportunità di crescita e sviluppo del talento personale. Sosteniamo attivamente forme di inclusione sociale e di genere e per un’istruzione equa e pertinente, programmi di valorizzazione delle eccellenze e di premio al merito, iniziative per la riduzione del digital divide e lo sviluppo di competenze di digitali, percorsi di acquisizione di competenze trasversali e sviluppo di abilità specifiche e professionalizzanti.

TUTELA, VALORIZZAZIONE, PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO E DELLA COMUNITÀ

Sosteniamo lo sviluppo sostenibile del territorio e della comunità attraverso contributi e attività di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio materiale ed immateriale locale.
Collaboriamo ad iniziative di interesse generale in campo culturale, artistico, storico, ambientale, urbanistico e a progetti finalizzati a stimolare una partecipazione più ampia e diffusa ed una migliore fruizione da parte della cittadinanza e turisti delle risorse e manifestazioni locali.

+SALUTE + INCLUSIONE + SOCIALE

Ci prendiamo cura della nostra comunità a partire dai più fragili e bisogni.
Sosteniamo il servizio sanitario locale per potenziare le prestazioni di prevenzione e cura della popolazione.
Supportiamo la ricerca scientifica, le campagne diagnostiche e la promozione di uno stile di vita salutare e sostenibile.
Collaboriamo a progetti di aiuto e protezione sociale per famiglie ed individui in difficoltà.
Incentiviamo attività e servizi generali per l’inclusione sociale e contro ogni forma di discriminazione sociale, di genere o relativa alle abilità personali.

CIVILTÀ DEL MARMO

Promuoviamo lo sviluppo di attività e percorsi di formazione e valorizzazione della “civiltà del marmo”, intesa sia in senso artistico sia tecnologico-produttivo come eccellenza apuana.
La “civiltà del marmo” include iniziative di promozione e valorizzazione della tradizione artistico-produttiva locale, attività di ricerca e innovazione, programmi di formazione specifica di alta qualità, manifestazioni e convegni scientifici e culturali, esposizioni artistiche mettendo a sistema la cultura lapidea come tratto distintivo apuano e facendone un driver di sviluppo e di crescita per il territorio e la comunità.

Fondazione Marmo pone gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030 ad orientare la propria azione nell’ambito dei 4 Settori Prioritari individuati.

La Fondazione individua nel bando lo strumento principale per l’erogazione dei contributi e vagliando le proposte presentate secondo attinenza coi settori prioritari di intervento e valutandone la capacità di generare ricaduta e valore sociale come di dare risposta a bisogni diffusi e condivisi.
E’ istituita apposita commissione di valutazione che istruirà l’esame preliminare delle proposte, che saranno poi votate ad insindacabile giudizio del CdA.
La Fondazione si riserva in ogni caso la possibilità di sviluppare progetti propri come anche di sostenere o realizzare in toto progetti speciali extra bando, presentati da terze parti e considerati di particolare rilevanza per la comunità.