carrara, Cronaca, Economia, Politica

Donazione di blocchi di marmi

La raccolta di fondi tramite la donazione di blocchi di marmi è una prassi che la comunità degli imprenditori ha usato più volte, riuscendo così a mobilitare risorse per la vita locale.

7 giugno 2003 –  “Un blocco per il futuro”   Blocchi all’asta venduti per 69.000 euro

Un’asta da 69.736 euro targata Assindustria. Così ieri, sono stati assegnati, nello spazio di Marmotec, i 13 blocchi messi all’incanto dagli industriali del marmo apuani, per scopi benefici. Il battitore è stato l’imprenditore Antonio Forti. I fondi sono stati assegnati sotto forma di borse di studio agli studenti delle scuole carraresi.

23 dicembre 2012  – Asta dei blocchi di marmo a favore degli alluvionati

Ha fruttato 550 mila euro l’asta benefica dei blocchi di marmo a favore degli alluvionati e che si è svolta a Carrarafiere con un battitore d’eccezione, il portiere della Juventus Gigi Buffon. Il ricavato (45 i blocchi donati dagli industriali di Carrara e assegnati al miglior offerente) sarà interamente devoluto alle famiglie di Carrara colpite dalla recente alluvione, tramite un conto corrente gestito dalla Caritas della parrocchia della Santissima Annunziata di Marina di Carrara. Alla cifra si aggiungono  i versamenti che hanno fatto le imprese che non erano presenti all’asta.

26 agosto 2013 – Serata di gala per l’asta dei blocchi a favore della Carrarese

Allo stadio dei Marmi si è svolta l’asta dei blocchi a favore della Carrarese. Trentadue i blocchi di marmo donati dagli industriali: Buffon e il sindaco si sono improvvisati battitori d’asta assegnandoli al miglior offerente. Sono stati raccolti circa 240mila euro.

15 luglio 2014 – Quarta edizione asta blocchi

Ha fruttato circa 300 mila euro alla Carrarese Calcio, la quarta edizione dell’asta dei blocchi di marmo che si è svolta nel piazzale dello stadio dei Marmi di Carrara.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *